Festa della Mamma – Usi e costumi nel mondo

Si avvicina il giorno in cui si celebra la mamma ma sai quando ha inizio questa festa?

In Italia

l’idea di festeggiare le mamme fu di Don Otello Migliosi, un parroco di Assisi che, nel 1957, istituì una giornata a livello locale, poi ripresa in tutta la nazione.

Inizialmente, la festa della mamma cadeva la vigilia di Natale, ma a metà anni ’50, per motivi commerciali e religiosi, si decise di istituirla a maggio. Fino al Duemila, infatti, la festa cadeva l’8 maggio, data che fu poi fissata alla seconda domenica dello stesso mese, affinché cadesse sempre in un giorno festivo, oltre che in Italia, nella maggior parte degli stati Europei, negli Stati Uniti, in Giappone e in Australia, mentre in altri Paesi le date cambiano: 14 ottobre in Bielorussia, 22 dicembre in Indonesia, 12 agosto in Thailandia, la prima domenica di maggio in Spagna e Portogallo, 15 marzo a San Marino, con rituali e usanze spesso molto diverse.

La Festa della Mamma ha origini molto antiche. Ogni cultura politeista nel mondo aveva specifici riti cerimoniali e celebrazioni che si rifacevano al culto della Madre Terra. Il filo conduttore era però lo stesso: la celebrazione delle divinità femminili, le quali rappresentavano la fertilità, la vita e la rinascita della natura in primavera.

A Roma, già a partire dal V sec. a.C, si celebrava nel mese di giugno la “Matralia“, la festa delle donne e di tutte le madri. Cibele era la divinità simbolo di questa festa, dea della Natura e di tutte le mamme.

La rosa e l’azalea, in Italia, sono i fiori simbolo di questa festività, simboli di affetto, ammirazione e di amore puro. In altre nazioni, invece, il fiore dedicato alle mamme è il tulipano, rigorosamente rosso.

Nell’antica Grecia

era celebrata Rhea, madre di tutti gli dei e procreatrice per eccellenza; un giorno all’anno veniva festeggiata la sua figura insieme a quella di tutte le madri.

In Inghilterra

tra il XV e il XVII sec. vi era una festa, chiamata “Mothering Sunday”, che cadeva all’inizio della Quaresima: le celebrazioni, però, si svolgevano l’ultima domenica di primavera, e tutte le madri che lavoravano come domestiche potevano tornare a casa per passare la giornata in famiglia.

È negli Stati Uniti

che ha origine la Festa della Mamma così come la conosciamo oggi: nel 1870 la pacifista Julia Ward Howe propose l’istituzione del Mother’s Day, occasione per riflettere sull’ inutilità della guerra e favorire la pace nel mondo.

Nel 1907, un’altra americana, Ana Jarvis, propose di ufficializzare e calendarizzare la Festa della Mamma nella data coincidente con l’anniversario della morte di sua madre. A tal fine, Ana Jarvis organizzò una campagna per instaurare questa festa a livello nazionale. Nel 1911 si celebrava la ricorrenza in quasi tutti gli stati americani, ma solo nel 1914 la Festa della Mamma diventò una festa ufficiale, celebrata sempre la seconda domenica di maggio.

Dai più piccoli ai più grandi, tutti pensano al regalo perfetto per la propria mamma, poesie, fiori, abbigliamento, accessori, ma soprattutto viaggi ed esperienze da condividere.
Allora cosa aspetti?
Festeggia la mamma regalandole qualche giorno insieme fuori porta ma soprattutto qualche giorno libera da ogni incombenza…e libera dai bagagli!!!

Prenditi cura di Lei, BagExpress si prenderà cura dei tuoi bagagli.

CLICCA E VIAGGIA LEGGERO