Continua la nostra rubrica dedicata agli Smart Traveller italiani con l’ultimo appuntamento del mese, Gilberto Argini, in arte Re Lasagna, è cultore del buon cibo e Master Chef della Taverna Re Lasagna, azienda bolognese che si occupa di una delle eccellenze di una delle più belle città italiane nel mondo: la pasta fresca, ed in particolare la lasagna.

Amante dei viaggi e in continua lotta con il problema valigia è sempre alla ricerca della soluzione ideale! Che l’abbia trovata con BagExpress?

Smart Traveller: Gilberto Argini in viaggio per passioneL’identikit del viaggiatore

Nome reale: Gilberto Argini
Aka: Re Lasagna
Account Twitter: @relasagna
Account Facebook: relasagna
Blog/Sito Web: www.relasagna.com | www.tavernarelasagna.com

L’intervista

Ciao Gil!

1) Descriviti in un tweet o poco più.
Il mio sorriso è per la mia nuova dimensione di libertà

2) Qual è l’identikit del nuovo viaggiatore?
Un esploratore del globo e curioso di ogni singola meraviglia. La semplicità sarà la nuova frontiera del viaggiatore.

3) Sei uno Smart Traveller: quali sono i MUST-SEE in Italia ed Europa?
In Italia: Nato a Bologna e cresciuto a Pontecchio Marconi (frazione del comune di Sasso Marconi) posso dire assolutamente di visitare Villa Grifone, casa di Guglielmo Marconi per assaporare nell’aria il suo primo esperimento, nel quale riusci a trasmettere segnali radiotelegrafici ad una distanza di circa due chilometri.
In Europa: dico Budapest, città affascinante, cuore dell’Europa moderna, piena di storia anche enogastronomica, infatti è una delle cucine più antiche del mondo.

4) Come scegli la tua prossima destinazione?
Scelgo solitamente in base al sentimento ed esigenza, oppure in base ai miei pensieri bizzarri.

5) Quali sono le tue principali fonti d’ispirazione?
Sinceramente non ho target precisi e nemmeno programmati. Mi ispiro al desiderio di provare qualcosa di nuovo, mete diverse e mai ripetute.

6) Il viaggio più lungo che hai fatto?
Australia 2005 e 2007 e, rimanendo in tema, valigie smarrite!

7) E come hai risolto il problema bagagli?
In Australia mi furono recapitate a Bologna e rimasi entrambe le volte senza valigie. Con esperienza, in Europa viaggio con un bagaglio a mano minuscolo, nel mondo le spedisco!

8) Facciamo un gioco… Se dico valigia dico…
Tristezza! Nel mio caso risolvo fin da subito il problema, ma perchè sono io, ma vedere altre persone, tutte in fila con gli stessi problemi che si chiamano valigia, beh… sviluppiamoci un po’ no???

9) …E se dico No Stress Bag Express?
Siamo nel 2015 e questa domanda mi piace anche molto. Io approvo e ne sarei veramente contento di un “No stress BagExpress!!!”

10) Prima di salutarci nomina tre persone da invitare allo Smart Traveller Challenge!
Luca Antolini – Andrea Scagliarini – Lorenzo Confetta

Grazie!

Ti è piaciuta l’intervista a Gilberto Argini? Votalo come migliore #SmartTraveller del mese di giugno.