Il servizio bagexpress soddisfa le esigenze di ogni viaggiatore. Smart Traveller, business traveller hanno fatto del viaggio #handsfree uno stile di vita oltre che una prerogativa irrinunciabile. Ma cosa succede quando bagexpress diventa un servizio indispensabile anche per chi viaggia per passione?

Vi raccontiamo oggi l’esperienza di viaggio a mani libere di Piero Papale, appassionato crocerista con l’amore per la scrittura.

L’intervista

Ciao Piero!

  1. Che tipo di viaggiatore sei?
    Mi piacerebbe essere un viaggiatore avventuroso ma sono di gran lunga un viaggiatore organizzato. Se posso prediligo le mete Italiane a quelle europee.
  2. Preferisci l’avventura o il relax? La terra ferma o il mare aperto?
    Superata gradualmente la paura del mare, negli ultimi anni ho capito che le crociere sono la tipologia di viaggio che fa per me. Il relax e il buon cibo non mancano, e ti offrono la possibilità di vedere tanti posti in una sola volta.
  3. Come scegli la meta del tuo viaggio?
    Preparo il mio viaggio documentandomi da internet e da una personale biblioteca cartacea fatta di guide e riviste dedicate ai viaggi e al turismo. Mi ritengo un ottimo leader nell’organizzazione dei viaggi. Studio tutto nei minimi dettagli scegliendo escursioni e percorsi che più si adeguano alle esigenze di chi viaggia con me. Ho anche preparato una checklist delle cose da mettere in valigia per essere sicuro che nessuno dimentichi nulla!
  4. Una crociera da fare una volta nella vita?
    Le isole greche senza dubbio. Si tratta di terre ricche di fascino e mitologia.Consiglio vivamente una visita alla Caldera di Santorini, uno degli spettacoli più belli della natura. Anche Corfu con la Spiaggia di Nausicaa, è meravigliosa e merita di essere visitata.
  5. Cosa non può proprio mancare nella tua valigia?
    Una Moleskine. Qualunque sia il mio viaggio ogni giorno mi ritaglio 30 minuti per appuntare sulla mia agendina il programma del giorno corredato da aneddoti ed esperienze di viaggio. Un vero e proprio diario di bordo che rielaboro al mio rientro corredandolo di foto e video, prima di condividerlo con i miei compagni di avventura.
  6. Il viaggio più lungo che hai fatto?
    Un viaggio di 25 giorni in Roulotte in Francia, un viaggio organizzato in maniera scrupolosa e dettagliata che mi ha portato a visitare i castelli della Loira, Disneyland, Parigi e anche in Svizzera.
  7. E come hai risolto il problema bagagli?
    Essendo in roulotte non ho avuto questo problema…ho portato con me tutto l’occorrente con facilità.
  8. Come hai conosciuto bagexpress?
    Ho scoperto il servizio durante la prenotazione di una crociera sul sito www.costacrociere.it. Non ero ancora un socio perla diamante ma mi incuriosiva il “Bagaglio Spensierato”, la possibilità di poter trovare i miei bagagli direttamente in cabina e, alla fine della crociera, direttamente a casa.
  9. I viaggi prima e dopo bagexpress: cosa è cambiato?
    Prima di conoscere il servizio bagexpress, tutto era più complicato. Hai dei limiti dei pesi che devi rispettare e spostarsi da un porto o da una stazione all’altra trascinandoti dietro bagagli ingombranti non è proprio facile. Da quando ho scoperto bagexpress pianifico i miei viaggi con maggiore facilità, prendendo in considerazione anche spostamenti più lunghi o punti di partenza che prima escludevo a priori.
  10. Consiglieresti bagexpress ad un amico?
    Assolutamente sì, lo faccio ogni giorno con tutti i miei compagni di viaggio!
    Partire spensierati e a mani libere fa del viaggio un momento rilassante già dalla partenza! Anche imballare le valigie secondo le procedure indicate diventa divertente!

Grazie Piero per aver condiviso con noi le tue emozioni, i tuoi ricordi ed i tuoi viaggi. È stato interessante immaginare il viaggio dalla prospettiva di chi lo vive a mani libere ogni giorno!