Spiriti, streghe, presenze misteriose che si intrecciano tra storie e leggende. Manieri imponenti, dimore storiche e antiche fortezze diventano ad Halloween la location ideale per un viaggio all’insegna della paura.
In Europa sono tantissime le dimore “stregate” trasformate in vere e proprie attrazioni. Ecco una top 4 delle più famose d’Italia !

I giardini botanici di Lucca e il Fantasma di Lucida Mansi

Leggenda narra che l’orto botanico di Lucca sia infestato dal fantasma di Lucida Mansi, nobildonna del XVII secolo che pur di restare giovane strinse sun patto con un giovane che le promise trent’anni di bellezza immutata. Era il diavolo che in una notte del 1646 riapparve per svelarle l’inganno ed ottenere la sua anima. Lucida tentò di salvarsi ma il suo tentativo fallì. Il diavolo la raggiunse, la portò con sé su una carrozza in fiamme e poi si inabissò nel laghetto dell’orto botanico di Lucca.
Da allora è possibile scorgere il volto della nobildonna immerso nel laghetto dell’orto botanico. Durante le notti di luna piena ci sono avvistamenti della carrozza in fiamme che corre per il giardino fino a scomparire, ancora una volta, nell’acqua.

Castello di Rotta – Torino

Il Castello della Rotta a Torino è soprannominato il castello della Paura a causa della sua posizione particolare, in grado di catalizzare inquietanti fenomeni paranormali. Una specie di passaggio tra il mondo dei vivi e quello dei morti, che spiegherebbe i numerosi avvistamenti extrasensoriali: molti parlano dello spettro di un cavaliere, altri ancora di quello di un monaco. Visitare per credere!

La Casa delle Anime di Voltri

La Casa delle Anime o Cá de Anime si trova a Voltri, in provincia di Genova è una vecchia locanda dismessa divenuta oggi uno dei posti più inquietanti d’Italia. Tra i pochi alberghi sull’arteria che dalla Liguria proseguiva verso Lombardia e Piemonte, la locanda era gestita da uomini senza scrupoli che attaccavano, derubavano e uccidevano i clienti più facoltosi per gettare poi i loro corpi senza vita in una fossa comune. Si racconta che la locanda sia ancora oggi infestata da spiriti e fantasmi. Il più noto quello di una giovane donna che si aggira nei dintorni in cerca del suo amato, ucciso proprio in quelle stanze.

Il Castello di Montebello a Torriana e la leggenda di Azzurrina

Il Castello di Montebello a Torriana, in provincia di Rimini, è abitato da Guendalina Malatesta, figlia di un certo Ugolinuccio o Uguccione, feudatario di Montebello nel 1375.
La bambina, soprannominata “Azzurrina” per la sua finta chioma azzurra, in una sera d’estate perse il suo gioco nelle scale che portavano nei sotterranei. Da allora, allo scadere del solstizio estivo di ogni lustro, un suono proveniente dai sotterranei si fa ancora sentire: è il pianto di una bambina.

Scettici? Organizzate il vostro viaggio #handsfree con bagexpress e una volta giunti alla meta dirigetevi direttamente al castello. Le registrazioni fugheranno ogni dubbio!