La fiera degli Oh bej oh bej a Milano

Milano fa le prove per il grande, si spera, 2015 che verrà con l’imminente Expo: novità e futuro sono alle porte, ma tradizione e usanze popolari tengono ancora il passo, soprattutto nella settimana di Sant’Ambrogio. E non hanno alcuna intenzione di mollare: da venerdì 5 a lunedì 8 dicembre nell’affascinante piazza Castello va in scena la fiera degli Oh Bej Oh Bej. Una storia che dura da cinque secoli e che vanta ora la bellezza di 406 espositori.

Rigattieri, fioristi, artigiani, mestieranti, venditori di stampe e di libri, maestri del ferro battuto, rame e ottone, giocattolai, rivenditori di dolci, di caldarroste, dei “firunatt” ossia le tipiche castagne infilate affumicate, produttori di miele e pittori: tutto questo variopinto universo popolerà per quattro giorni i 25mila metri quadrati intorno al Castello Sforzesco, tra Viale Gadio e piazza Castello. Dalle 8.30 alle 21: per un’atmosfera unica, che si ripete soltanto per pochi giorni l’anno nel capoluogo lombardo.

Ecco poi spuntare, come nell’edizione 2013, la fiera dell’Alter Bej!: novanta postazioni di vendita sono previste al cavalcavia Bussa, che collega la stazione di Porta Garibaldi con il quartiere Isola. Auto-produzioni artigianali, pezzi unici e di seconda mano, creazioni artistiche: il tutto condito da musicisti, giocolieri e artisti di strada.

Per completare il quadro ecco un’opportunità legata all’arte: a Palazzo Reale, fino all’1 febbraio 2015, sarà possibile visitare la mostra “Marc Chagall. Una retrospettiva 1908–1985”, con oltre 220 opere del pittore russo. Il biglietto intero costa 12 euro, nel caso raggiungiate Milano in treno con una delle “Frecce” ricordatevi che presentando all’ingresso il biglietto si potrà pagare solo un ingresso, utilizzando anche la fast lane per evitare code all’entrate.

In corsa sui binari con Trenitalia e Italo, oppure in aereo: l’ipotesi più economica da Roma è quella di easyJet che collega l’aeroporto di Fiumicino a Malpensa, per poi trasferirsi a Milano in bus. Ma ecco anche Alghero, Bari, Brindisi, Cagliari, Catania, Lamezia, Napoli, Olbia e Palermo. Per tutto il resto c’è Alitalia: non disdegnatela, è possibile trovare interessanti offerte, e alcuni suoi voli approdano a Linate, l’aeroporto del centro cittadino meneghino.