Formentare: i caraibi del Meditrraneo

La stupenda isola di Formentera è una meta turistica molto conosciuta e sempre più amata. Grazie alle sue spiagge caraibiche ed al suo mare cristallino rappresenta per tutti l’ideale di una vacanza dedita al completo relax.
Facilmente raggiungibile dall’Italia, grazie al suo clima mite è possibile visitarla da maggio ad ottobre.

Ma quali sono le spiagge più belle e le altre attrattive che la rendono così celebre? Ve le sveliamo noi!

Le spiagge di Formentera

Le spiagge di Formentera

Tra le primissime cose da fare a Formentera ovviamente c’è il giro delle sue spiagge sabbiose. In una settimana di vacanza (di solito è questo il tempo ideale per godersi l’intera isola) è possibile cambiare ogni giorno luogo e restare sempre meravigliati dalla bellezza di questo fazzoletto di terra.
Non vogliamo certo anticiparvi troppo poiché Formentera si presta ad essere esplorata ma, ci sono alcune spiagge in cui andarci è obbligatorio!

Una di queste è la famosissima Platja de Ses Illetes. Questa spiaggia, inserita all’interno del Parque Naturale di Ses Salines, si trova nella zona nord di Formentera. Per accedervi è necessario pagare un piccolo pedaggio a meno che, non deciderete di andarci a piedi. Solo i mezzi come auto e motorini (non sono ammessi i quad) sono soggetti alla spesa.
Preparatevi perché la bellezza di questo luogo supererà di certo le vostre aspettative: una distesa di sabbia bianca finissima ed un mare cristallino vi faranno sentire all’interno di una cartolina. Cercate di essere mattinieri poiché gli accessi sono limitati: solo un determinato numero di persone può infatti sostare in questo paradiso terrestre. L’unica nota negativa di Ses Illetes sono i ristoranti: ne esistono solo tre ed appartengono tutti ad una fascia di prezzo molto alta.

Altro luogo imperdibile dell’isola è Calò Des Mort. Questa caletta, situata alla fine della spiaggia di Migjorn, è uno di quei posti che vi rimarrà per sempre nel cuore. Per arrivarci dovrete percorrere la scogliera dall’alto (gustandovi tra l’altro un panorama di indescrivibile bellezza) e, ad un certo punto, vi basterà scendere le scalette scavate nella pietra per raggiungere la piccola spiaggia. Non fatevi spaventare dalle sue dimensioni poiché la su estensione è molto variabile a causa delle maree.
Il mare qui è spettacolare: grazie alla presenza della roccia l’acqua assume colorazioni inedite. Calò Des Mort è infatti raccolta tra scogli che la proteggono come una madre premurosa. Infinite sfumature di blu, azzurro e verde acqua riempiranno il vostro cuore di gioia e non riuscirete a smettere di fotografare questo luogo unico.

Simile per l’aspetto naturalistico, ma differente per le dimensioni della spiaggia, è Cala Saona. Questo posto, lontano dai circuiti delle solite spiagge si trova a sud ovest dell’isola. Per raggiungerla dovrete seguire le indicazioni per Sant Francesc e poi per il faro di Cap De Barbaria.
Raccolta tra alte scogliere di colore rosso, Cala Saona si trova in una delle zone più selvagge dell’isola. Il panorama circostante è infatti ricco di boschi di pinete ma al contempo anche roccioso e impervio. La spiaggia, a forma di mezza luna, ospita sia una parte attrezzata con lettini ombrelloni, sia una parte totalmente libera. Anche qui il colore del mare vi farà andare in visibilio. La presenza delle rocce gioca infatti un ruolo fondamentale nella trasparenza dei fondali.

Gli aperitivi di Formentera

Gli aperitivi a FormenteraL’isola è molto nota per i suoi aperitivi vista mare. La “puesta del sol”, come viene chiamato in spagnolo il momento del tramonto, è infatti celebrata come un vero e proprio rito. Non esiste vacanziero che dopo un’intensa giornata di mare, non si rechi ad uno dei tanti chiringuito per bere un cocktail o una birra fresca. Di questi bar, dall’aspetto vagamente piratesco, ne esistono tantissimi ma anche questa volta vogliamo consigliarvi quelli imperdibili.
I più belli per noi si trovano sulla lunga costa di Migjorn e sono: il Piratabus, il Kiosko 62 ed il Lucky. Ma cosa li rende così affascinanti? Beh sicuramente la location! Tutti e tre godono di una magnifica vista sul mare… e che mare. E poi sicuramente la loro atmosfera scanzonata. In pieno stile hippie, questi bar non necessitano di fronzoli e sovrastrutture: la musica e l’aria di Formentera rendono l’esperienza dell’aperitivo uno dei momenti più belli della giornata.

 

I mercatini Hippie

I mercatini hippieFormentera negli anni ‘70 vide la pacifica invasione di giovani ragazzi appartenenti al movimento “peace and love”. Testimonianza di quell’ondata rivoluzionaria sono ancora oggi i coloratissimi mercatini artigianali che si svolgono nelle diverse località dell’isola.
In alta stagione, potrete passeggiare ogni sera sul lungomare di Es Pujols ed ammirare le numerose bancarelle ricche di souvenir di ogni sorta e tipo oppure, durante la settimana, ad eccezione del mercoledì e della domenica, potrete cercare la vostra opera d’arte da portare a casa nel delizioso mercatino di Sant Ferran. Quest’ultimo, specializzato in manufatti artistici prodotti dagli artisti locali si presenta infatti come un grande atelier a cielo aperto. Sono tantissimi i quadri e le sculture ispirati ai colori dell’isola.

Ma è sicuramente la piccola fiera che si svolge il mercoledì e la domenica nella località di La Mola quella che attira un numero elevato di turisti. L’ambientazione qui gioca un ruolo fondamentale: allestita in una piazza, al cui centro è presente una bellissima colomba riprodotta con la tecnica del mosaico, l’atmosfera di questo mercatino è decisamente anticonformista. Eclettici cantanti si alternano in performance canore e, i turisti curiosi, partecipano ballando e bevendo birra. In un allegro mix di colori e suoni vi sentirete anche voi hippie per un giorno.

Se volete partire alla volta di questa magica isola fatevi spedire i bagagli da bagexpress e pernottate in uno dei numerosi appartamenti di Formentera o in un hotel da sogno!