Mercatini di Natale

Si accendono le luci su tradizione, novità e ingegno. Ma anche su temperature pungenti, voglia di stare insieme e di passare qualche ora spensierata. Ritornano, come ogni anno a partire dagli ultimi giorni di novembre, gli ormai famosissimi mercatini di Natale, che affollano le piazze delle maggiori città d’Europa, “tirando la volata” prima al ponte dell’8 dicembre, poi alle festività natalizie. E in mezzo tanti weekend da riempire, partendo con le valigie vuote e tornando carichi di prodotti tipici. Tre città su tutte, con un pizzico di magia: Vienna, Berlino e Strasburgo.

Vienna
La capitale austriaca, maestosa ed elegante, offre tre mercatini su tutti: il primo ad aprire i battenti sarà il Wiener Christkindlmark, ossia il mercato viennese di Bambin Gesù che va in scena da oltre sette secoli. Per questo pilastro della storia della città le porte si apriranno il 16 novembre, fino al 24 dicembre. Una fiaba lunga 150 bancarelle, fra dolciumi, prodotti locali e bevande calde, proprio in Rathausplatz, la piazza del Municipio. Completano il quadro il villaggio di Natale di Maria-Theresien-Platz (all’opera dal 21 novembre al 26 dicembre) e il mercatino di fronte al castello barocco di Belvedere. Oltre cinquanta stand con prodotti fatti a mano, elaborate decorazioni natalizie e prelibatezze culinarie. Come arrivare? Il consiglio è Air Berlin, la seconda compagnia aerea tedesca, abile ad offrire prezzi abbordabili.

Berlino
Sono tanti i motivi per visitare la capitale tedesca: fra questi ci sono i sessanta mercatini di Natale che riempiono le sue piazze e le sue strade nel periodo dell’avvento. Il più celebre si torva alla Porta di Brandeburgo, quindi eccone uno davanti al Municipio Rosso e nei vicoli limitrofi e un altro sul celebre viale Kurfurstendamm. In Gendarmenmarkt il relativo mercatino si aprirà il 25 novembre: si tratta del più ampio della città, dove trovare presepi intagliati a mano e vetro soffiato. La tradizione è iniziata addirittura nel sedicesimo secolo, quando i commercianti vendevano dolci al miele e Syrupteiggeback, ossia pasta sfoglia con sciroppo. Due sono le compagnie aeree consigliate per raggiungere Berlino dall’Italia: in testa c’è Ryanair, quindi di nuovo Air Berlin.

Strasburgo
La città francese dell’Alsazia, il cui centro storico è stato nominato Patrimonio Mondiale dell’Unesco, è un piccolo gioiello: durante il periodo pre-natalizio mette anche in mostra un antico mercatino di Natale, risalente al 1570, il Christkindelsmarik, oppure in francese il Marché de l’Enfant Jésus. Da quell’anno va in scena la tradizione del mercato del Bambin Gesù. Il fulcro, oltre che a place Kleber, si trova in place Broglie, in place de la Cathédrale e nelle vie limitrofe, per un totale di oltre sessanta bancarelle di legno. Nel tardo pomeriggio, quando la luce del sole fa spazio alle tenebre si accende la magia. Per andare a vederla dal vivo rivolgetevi a Lufhtansa o ad Air France: si vola dall’Italia, facendo rispettivamente scalo a Francoforte e Parigi.