Sette monasteri sparsi in tutta Europa, collegati tra loro da una linea retta immaginaria.  La linea di San Michele è una ley line, a metà tra mistero e realtà che secondo la leggenda corrisponde al colpo di spada che proprio San Michele inflisse al Diavolo per rimandarlo all’inferno.

Solo coincidenze? Per scoprirlo non vi resta che partire #handsfree sui passi di San Michele.

Linea sacra di San Michele: i 7 monasteri

La linea sacra di San Michele collega 7 Monasteri dall’Irlanda all’Israele. Il cammino comincia in Irlanda, su un’isola deserta, dove l’Arcangelo Michele sarebbe apparso a San Patrizio per aiutarlo a liberare il suo Paese dal demonio. È qui che sorge il primo monastero: quello di Skellig Michael.

Skellig Michael: la roccia di San Michele

È un monastero assai poco accessibile e visitato da pochissimi turisti all’anno. Costruito intorno al 588 sull’isolotto di Skelling, è estremamente spartano, evidenza del rigore dei primi monaci cristiani.

St. Michael Mount – Gran Bretagna

Il cammino di San Michele continua verso sud, in un isolotto della Gran Bretagna, dove sorge il monastero di St. Michael Mount, dove l’Arcangelo avrebbe parlato ad un gruppo di pescatori.

Mont Saint Michel – Normandia

Terza tappa del cammino di San Michele è Mont Saint Michel, in Francia, anch’esso tra i luoghi di apparizione dell’Arcangelo Michele. La bellezza del suo santuario e della baia in cui sorge sulla costa della Normandia lo fanno uno dei siti turistici più visitati di tutta la Francia ed è patrimonio dell’Umanità dell’Unesco dal 1979.

Sacra di San Michele – Piemonte

Il quarto monastero è la Sacra di San Michele che sorge in Val di Susa, a ben 1000 chilometri di distanza da quello francese. Raggiungibile a piedi tramite un percorso che ha un dislivello di 600 m. il monastero è un complesso architettonico di rilievo che comprende anche una foresteria. voluta dai monaci perché potesse dare accoglienza ai pellegrini di passaggio sulla via Francigena.

Santuario di San Michele Arcangelo – Puglia

Quinto punto di congiunzione della linea retta di San Michele è il Santuario di San Michele Arcangelo in Puglia. La sua costruzione è riconducibile al 490, anno della prima apparizione dell’Arcangelo Michele a San Lorenzo Maiorano.

Monastero di Symi – Grecia

Dall’Italia la linea di San Michele conduce alla Grecia, sull’isola di Symi:  qui il monastero custodisce un’effigie del Santo alta 3 metri, una delle più grandi esistenti nel mondo.

Monastero Stella Maris – Haifa

La linea sacra termina ad Haifa, al Santuario Stella Maris sul Monte Carmelo. Questo luogo è venerato fin dall’antichità e la sua costruzione come santuario cristiano e cattolico risale al XII secolo.

Al pari del Cammino di Santiago, la Linea di San Michele è un percorso spirituale e ricco di simbolismi. Un percorso di oltre 2000 km che taglia in due l’Europa e, tra fede e spiritualità ripercorre i luoghi più belli d’Europa. Un’occasione perfetta per scoprire #handsfree non solo luoghi sacri, ma anche nuove realtà del mondo