Logo Europei Nuoto Vasco Corta 2013

Nell’anno in cui sono andati in scena i Mondiali di nuoto a Barcellona la scorsa estate, la stagione 2013 presenta un altro evento importante: gli Europei in vasca corta. Dal 12 al 15 dicembre a Herning, cittadina a circa 300 chilometri a ovest di Copenaghen, in Danimarca, va in scena la rassegna continentale con le gare nella piscina da 25 metri, esattamente la metà di quella utilizzata nelle competizioni olimpiche. L’Italia ha notevoli speranze e presenta una squadra di tutto rispetto con Federica Pellegrini e Matteo Rivolta come atleti di punta.

Gli Europei in vasca corta sono una manifestazione organizzata da LEN – Lega Europea del Nuoto – e ha cadenza annuale: la prima edizione è andata in scena nel 1996 (dal 1991 al 1994 aveva il nome di Campionati Europei Sprint). La rassegna di Herning sarà l’ultima prima della riforma che porterà gli Europei ad avere cadenza biennale e si dispueteranno solo negli anni dispari (prossima tappa nel 2015).

L’agenda degli Europei in vasca corta è così suddivisa: da venerdì 12 a domenica 15 dicembre si disputeranno il mattino dalle 9.30 le batterie preliminari mentre il pomeriggio, dalle 16.30, andranno in scena semifinali e finali. Venerdì, alle ore 16, prima del via alle gare, verrà prodotta la cerimonia inaugurale. Queste sono le gare previste dal calendario:

Stile libero: 50 m, 100 m, 200 m, 400 m, 800 m (solo femminili) 1500 m (solo maschili);
Dorso: 50 m, 100 m, 200 m;
Rana: 50 m, 100 m, 200 m;
Farfalla: 50 m, 100 m, 200 m;
Misti: 100 m, 200 m, 400 m;
Staffette: 4 × 50 m stile libero, 4 × 50 m mista;
Staffette a squadre miste: 4 × 50 m stile libero, 4 × 50 m mista.

La squadra italiana punta a fare una buona manifestazione anche per riscattare un mondiale di Barcellona (in vasca lunga) con tante ombre e appena due luci, l’argento di Federica Pellegrini nei 200 metri stile libero e il bronzo di Gregorio Paltrinieri nei 1500. Proprio Federica punterà a fare bene, sia nello stile libero, sia nel dorso (di recente ha stabilito i nuovi primati italiani nei 100 sl e nei 200 dorso) mentre grandi speranze sono per Matteo Rivolta nella farfalla, che sta aggiornando ogni volta di più il primato nazionale sui 100 nella specialità. Occhio anche a Fabio Scozzoli (rana) e Ilaria Bianchi (farfalla). Negli ultimi Europei in vasca corta a Chartres, in Francia, nel 2012, l’Italia ha chiuso con 9 medaglie – 4 ori, 2 argenti, 3 bronzi. Proprio Paltrinieri, Scozzoli (due) e Ilaria Bianchi riuscirono a salire sul gradino più alto del podio.

Per quanto riguarda le stelle straniere che scenderanno in acqua, grande attenzione per i padroni di casa, i danesi, in particolare Jeanette Ottesen, Lotte Friis e Rikke Moller Pedersen. La Ottesen viene dall’oro mondiale nei 50 farfalla. Nella rana veloce (50 e 100 metri) la favorita è la giovanissima lituana Ruta Meilutyte, 16 anni, ma già con un oro olimpico e uno mondiale. Negli uomini sarà scontro soprattutto tra Francia e Russia: i transalpini si affidano a Florent Manaudou (fratello di Laure), Yannick Agnel e Jeremy Stravius mentre i russi rispondono con Vladimir Morozov e Evgeny Korotyshkin. Altri nomi di spicco sono gli ungheresi Laszlo Cseh e Katinka Hosszu e l’olandese Ranomi Kromowidjojo.